Utilizziamo i cookie per migliorare la vostra esperienza sul nostro sito. Navigando questo sito, l'utente accetta di utilizzare i cookie.

Epatite da Cytomegalovirus

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Epatite da Cytomegalovirus

Egregio Dottor Moschini Alberto, dopo un periodo di circa un anno, con stanchezza eccessiva, transaminasi sempre in aumento, globuli bianchi in diminuzione, granulociti neutrofili diminuiti, antinucleo positivi, IgG positive per Cytomegalovirus, mi dicono che ho una epatite autoimmune ed aspettano senza eseguire alcuna terapia. Io continuo ad avere stanchezza eccessiva, non posso attendere senza sapere quale patologia effettiva ho e senza alcuna terapia.

Lei può dare una spiegazione?

Grazie. 

Gli esami eseguiti indicano esattamente la presenza del Cytomegalovirus con IgG positive, la presenza di IgM negative non esclude assolutamente la assenza del virus Cytomegalovirus, poiché dopo l’infezione non vengono più prodotte dal Sistema Immunitario, che continua a intercettare il virus Cytomegalovirus, produce sempre IgG che sono specifiche, mentre IgM aspecifiche non sono più necessarie. Valutare la assenza del virus Cytomegalovirus considerando IgG positive e IgM negative costituisce un grave errore immunologico, microbiologico, diagnostico, infatti non è stata eseguita una diagnosi precisa con successiva mancanza di terapia, hanno parlato di epatite autoimmune soltanto sulla base di a antinucleo positivi, ma non è sufficiente questa valutazione per porre diagnosi di epatite autoimmune. 

Durante la visita valuto la funzionalità degli organi, la presenza di altri virus che possono accompagnare il virus Cytomegalovirus ed insieme danneggiano le cellule epatiche. 

Telefoni per appuntamento, +393896497820.  

 

 

 

 

Come ha constatato durante la visita, gli organi che presentano la funzionalità bassa, con cellule che sono attaccate dal virus Cytomegalovirus insieme a Epstein Barr e Helycobacter Pylori sono quelle del Fegato, Pancreas, Stomaco, per questo le transaminasi sono aumentate, globuli bianchi e neutrofili diminuiti. Questa è la VERA Diagnosi.  La terapia Integrata Omeopatica è rivolta alla infiammazione degli organi, Fegato, Pancreas, Stomaco, per condurli alla loro funzionalità regolare e fisiologica, così combatteranno in maniera adeguata i virus e batteri presenti riscontarti, alla presenza dei virus e batteri, Cytomegalovirus Epstein Barr, Helycobacter Pylori, stimolando il Sistema Immunitario a compiere quel lavoro che esegue da milioni di anni, "mangiarli", eliminarli. Io eseguo il controllo della funzionalità degli organi, Fegato Pancreas Stomaco, per verificare successivamente il loro ritorno alla funzionalità regolare e fisiologica, il controllo della presenza dei virus Cytomegalovirus e Epstein Bar, Batteri Helycobacter Pylori per conoscere successivamente, in ogni momento, la loro graduale eliminazione, fino alla loro completa uscita dalle cellule, dall'organismo, dalle cellule, avere effettivamente la certezza della vera guarigione. La guarigione avviene effettivamente quando la causa della patologia è stata effettivamente risolta.

Come può constatare dalla relazione che è stata eseguita il 07 12 2018, il medico ha constatao la guarigione, con transaminasi nella norma, ma non riesce a spiegarsi come questa guarigione è avvenuta con la terapia omeopatica. Riferisce la possibilità di  "screzio epatico" da "danno tossico o virale intercorrente" ma non indica quale danno tossico o virus possono aver agito, non ha eseguito esami che potevano spiegare la patologia, mentre avrebbe potuto benissimo ance con la medicina convenzionale, se avesse eseguito esami inerenti che sono presenti in medicina convenzionale, ma non lo ha fatto, così tutto è divetato incomprensibile. . La diagnosi quindi il medico non la completa, quindi non comprende e non sa come poter agire, mentre la guarigione è avvenuta con la terapia di Medicina Integrata Omeopatica.